Catalunya Championship: Festa Arnaus a Girona, Molinari chiude al 6° posto

A Girona, dopo una sfida infinita che s’è decisa solo alla sesta buca del play-off, (68 76 68 65) supera con un par il sudafricano Oliver Bekker (66 72 67 72) e vince in casa il Catalunya Championship. Per lo spagnolo è il primo successo in carriera sul DP World Tour che, per la seconda settimana consecutiva, parla spagnolo. Entrambi i giocatori hanno chiuso le 72 buche regolamentari con un totale di 277 (-11) colpi, ma un bogey all’over time di Bekker ha spalancato le porte del successo ad Arnaus dopo una grande rimonta nel round finale che lo ha visto risalire di 15 posizioni con un giro in 65 (-7), frutto di un eagle e cinque birdie.

Embed from Getty Images

Al PGA Catalunya Golf and Wellness (Stadium Course, par 72), non è arrivata l’impresa per gli azzurri, con Edoardo Molinari che ha chiuso il torneo al sesto posto con 280 (73 69 66 72, -8) colpi davanti al fiorentino Lorenzo Gagli, nono con 282 (71 72 65 74, -6). Entrambi terzi al termine del “moving day”, hanno concluso la competizione con una Top 10 e diversi rimpianti. Il torinese Molinari, ha cominciato il quarto round alla grande, realizzando un eagle alla buca 3 e un birdie alla 5. Poi, tre bogey pesantissimi (alla 8, 10 e 11) lo hanno fatto scivolare indietro. Con il piemontese che ha ultimato la gara con un birdie alla 15 e un altro bogey alla 17 (per lui parziale di 72, par). Giro complicato (74, +2) per il toscano Gagli, autore di un birdie, con tre bogey. Mentre s’è classificato 42/o con 288 (par) il romano Andrea Pavan, che ha preceduto in classifica il vicentino Guido Migliozzi, solo 66/o con 293 (+5).

Embed from Getty Images

Dopo l’exploit di Pablo Larrazabal all’ISPS Handa Championship, ancora un successo in casa per gli spagnoli. Che stavolta porta la firma di Arnaus. Dopo essere stato battuto per tre volte allo spareggio, il 27enne di Barcellona può finalmente esultare e celebrare il primo titolo sul circuito. Nel suo palmarès anche due affermazioni (da amateur e entrambe in Italia nel 2017) sull’Alps Tour prima di quella arrivata nel Grand Final del Challenge Tour 2018. Ora la prima impresa, indimenticabile, sul DP World Tour e davanti al pubblico di casa.

Fonte: ANSA